Torna a Riflessioni su ...

Sognare... una comprensione psicoanalitica

Sognare... una comprensione psicoanalitica

Dopo oltre un secolo dalla pubblicazione de “L’interpretazione dei sogni” di S. Freud la comprensione del sogno è cambiata e si è approfondita, grazie anche ai contributi delle neuroscienze.

Si è compreso che nel sognare vi è un importantissimo lavoro di consolidamento della memoria e di problem solving, inteso non come mera attività cognitiva isolata, ma come un processo molto complesso che comprende emozioni, timori e desideri.

All’interno della psicoterapia i sogni sono sia una incredibile fonte di informazioni sul mondo interno del paziente, i suoi desideri, i suoi conflitti, il modo in cui organizza e cerca di risolvere le difficoltà, sia una preziosa bussola: è proprio attraverso di essi che spesso è possibile cogliere i primi segni di importanti cambiamenti nel paziente.

L’attribuzione arbitraria di significati fissi ai simboli dei sogni ha poco valore.

L’unico modo per poter capire un particolare sogno è però quello di comprendere il sognatore. Ogni sogno è unico, appartiene al proprio sognatore. I significati inconsci possono essere compresi solo ascoltando le sue successive associazioni rispetto al materiale onirico.

Le immagini spesso riflettono le preoccupazioni coscienti, mentre le vere fonti di conflitto rimangono mascherate nel nucleo di ogni sogno. Il nucleo emerge poco alla volta, man mano che il trattamento procede, mentre la fiducia nella sicurezza della situazione terapeutica aumenta e la relazione con lo Psicoterapeuta si approfondisce. Nel contempo il paziente deve poter essere in grado di accogliere e riflettere su quelle che spesso sono le sue parti più buie e che sembrano apparentemente inacettabili.

Fare pace con questi aspetti negati e rimossi permette di creare una relazione che possa dare maggiore sicurezza e consolidare nuove modalità di stare con gli altri, a partire proprio dall’esperienza della psicoterapia.

 In questo modo la persona può trovare soluzioni diverse ai propri conflitti, liberandosi da eccessive rigidità psichiche e da modalità difensive inconsce disadattive.

 

Dott.ssa Raffaella Baino, Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Giulia Guasco, Psicologa Psicoterapeuta

 

Ricevono presso Studio Ventuno – Centro di psicoterapia e psicologia clinica

V. Natta 21 – Asti

www.studio-ventuno.com

info@studio-ventuno.com