Torna a Riflessioni su ...

Diventare genitori ai tempi del COVID-19

Diventare genitori ai tempi del COVID-19

La gravidanza è un momento delicato e di forte impatto per ogni donna, che vive un cambiamento ad ogni livello della sua vita, trovandosi a modificare la visione del proprio aspetto corporeo, la dimensione di coppia e la visione del futuro. E’ un importante stravolgimento di pensieri in cui si affrontano, oltre alla gioia e all’entusiasmo di una nuova vita in arrivo, angosce inaspettate e paure nascoste riguardanti la salute, il parto e la realizzazione di una nuova famiglia. E’ un momento delicato in cui, inconsciamente, si attivano meccanismi di rispecchiamento e identificazione con le proprie figure genitoriali, rivivendo, in un percorso a ritroso, anche la strada fatta come figli. Ognuno di noi raccoglie dalla propria storia e dai legami significativi attraverso cui si è cresciuti, punti di forza e fragilità che andranno a delineare le sicurezze e le paure con cui ci si accosta al nuovo progetto genitoriale.  

Tutte queste esperienze psichiche ed emotive ai tempi del COVID-19 sono amplificate, basti pensare alle difficoltà di ogni singola visita, vissuta nel timore del contagio, all’impossibilità di contattare alcuni medici o di sentirsi disdire perfino visite importanti, alla costante paura di essere soli, senza quegli aiuti e quel sostegno che normalmente le giovani coppie hanno. I futuri genitori sono stati privati di quell’ideale di attesa gioiosa e spensierata, attorniata dai propri cari, trovandosi di fronte ad un nuovo scenario carico di preoccupazioni. L’ospedale, luogo sempre stato simbolo di sicurezza e protezione, dove trovare risposte a grandi domande e ricevere il sostegno e la rassicurazione per questo grande passo, rischia di essere vissuto dai pazienti con timore e ansia. L’applicazione dei protocolli di sicurezza, inoltre, condiziona la presenza delle figure di sostegno alla neomamma, esponendola ad una situazione di distanza da un contatto fisico e relazionale, che sostiene e rassicura.  

Queste preoccupazioni, unitamente a quelle economiche e lavorative possono aumentare il rischio di ansia e depressione post-partum nelle gestanti e nelle neomamme.  

In un quadro così difficile la prima grande rassicurazione arriva dagli Istituti Scientifici che evidenziano l'assenza in letteratura di casi di trasmissione da mamma (positiva a COVID-19)  a figlio in gravidanza e nemmeno attraverso allattamento.  Per questo, ove possibile, anche in caso di positività è promossa la gestione congiunta di madre e neonato, fondamentale per la costruzione del legame di cura e per l'avvio dell'allattamento (www-salute.gov.it).

Altro aspetto positivo di questa situazione è la tecnologia che offre un valido sostegno per i neo genitori, aiutandoli a mantenere vivi i contatti sociali e dando loro la possibilità di condividere foto e video.  

Naturalmente tutto questo non basta per alleviare ansie e insicurezze dettate da un momento tanto particolare ed è quindi importantissimo pensare a programmi di prevenzione e sostegno  per i futuri mamma e papà. E’ utile sapere che esistono enti, associazioni, studi privati e strutture che mettono a disposizione corsi informativi e di supporto su piattaforme online, raggiungibili dal proprio telefono o dal proprio pc o tablet.  Inoltre esiste la possibilità di un sostegno psicologico individuale e di coppia così come  esistono corsi pre parto online.   

La nascita di un bambino è un momento di grande gioia che deve essere preservato ed è importante non farsi sovrastare dalle paure del futuro e da un contesto che si vive come ostile e pericoloso. E’ necessario invece mantenere contatti e  relazioni importanti, parlare delle proprie preoccupazioni,  consolidare il legame di coppia (che in alcuni casi è favorito dalla possibilità di essere entrambi a casa) e dedicarsi ad attività che possano aiutare il buon umore,  e mantenere una buona energia vitale.  

A questo proposito, Studio Ventuno garantisce il proseguimento dei servizi di sostegno psicologico su piattaforme informatizzate, offrendo attività mirate al sostegno del periodo perinatale, quali: 

  • Corso di accompagnamento alla nascita per mamme e coppie in attesa 

  • Consulenza e sostegno individuale e di coppia in gravidanza 

  • Consulenza psicologica nel post-nascita e sostegno al puerperio  

  • Consulenza e sostegno al lutto prenatale e perinatale 

Per maggiori informazioni contattare: 

Studio Ventuno- Centro di Psicoterapia e Psicologia Clinica di Asti 
Tel. 351 6630021 
Info@studio-ventuno.com 
www.studio-ventuno.com 

Dott.ssa Raffaella Baino e Dott.ssa Giulia Guasco
PSICOLOGHE PSICOTERAPEUTE

Dott.ssa Francesca Savoia
TIROCINANTE PSICOLOGA